mercoledì 27 ottobre 2010

Fiore di lasagna verde





L’idea del fiore di lasagna verde, può essere un’alternativa alla classica mattonella di lasagne che generalmente si prepara.

 E’ un piatto tradizionale e semplice che così realizzato acquista a tavola delicatezza ed eleganza.


INGREDIENTI PER 4 PERSONE


100 gr di farina di semola rimacinata

1 uovo

1 cubetto di spinaci congelati ( circa 60 gr)

200 gr di ricotta vaccina o di pecora

Parmigiano grattugiato

Sale

10 gr di burro

Carta da forno

4 Terrine da forno in vetro con diametro di 8 cm


PROCEDIMENTO

Lessare gli spinaci in acqua bollente, tritarli finemente e metterne da parte 20 gr per il ripieno. Setacciare la farina, disporla a fontana, e porre al centro l’uovo e gli spinaci, sbattere con una forchetta e mescolare bene l’uovo e gli spinaci alla farina. Se l’impasto risulta molto morbido aggiungere un po’ di farina, senza esagerare. Ricavare un panetto, avvolgerlo nella pellicola e lasciare riposare almeno mezz’ora.
Ricavare delle sfoglie sottili, aiutandosi con la macchina della pasta. Foderare le terrine con carta forno bagnata e strizzata. Sistemare la sfoglia sulla terrina rivestendola internamente creando delle pieghe e lasciandola abbondare all’esterno. Tagliare dei cerchi di pasta di 8 cm di diametro. Aggiungere gli spinaci alla ricotta. Alternare il ripieno di ricotta e spinaci con i cerchi di pasta, insaporendo con parmigiano grattugiato. Rifilare la pasta esterna  lasciando un bordo di almeno 3 cm. Spennellare i bordi con burro fuso e mettere le terrine in forno caldo statico  a 200 ° per 15 minuti. Lasciare raffreddare almeno 10 minuti dentro le terrina in modo che la lasagna mantenga la forma voluta.


domenica 24 ottobre 2010

Flowers cake







Si realizza il mio primo sogno di zucchero, grazie a  Letizia Bruno cake designer d’eccezione, la dolcezza in persona!

Ieri si è tenuto a Belpasso in provincia di Catania, il primo corso base di Sugar Art, organizzato dalla Master Cash, e condotto dalla bravissima Letizia . Non sono frasi di circostanza, ma chi la  conosce  sa quali capolavori è in grado di realizzare con la pasta di zucchero.
Il corso si è svolto in due parti, una teorica e una pratica. Nella seconda parte ognuna di noi ha assemblato una cake e l’ha decorata con tutti gli strumenti messi a disposizione.
Un pomeriggio emozionante che mi ha arricchito tanto…

mercoledì 20 ottobre 2010

Cous cous con zucchine e feta




Un piatto veloce e saporito che può essere mangiato caldo o preparato in anticipo e gustato freddo.
La feta è un formaggio greco che si trova oramai in tutti i supermercati. A mio parere si abbina benissimo alle zucchine per il suo sapore caratteristico piccante e salato.


INGREDIENTI  PER 3 PERSONE

250 gr di cous cous precotto

1 zucchina

100 gr di feta

300 gr di brodo vegetale o acqua

Prezzemolo

Basilico

Timo

Sale

Olio di oliva


PROCEDIMENTO

Versare il brodo vegetale in una pentola, aggiungere due cucchiai di olio e portare a bollore, mettere subito il cous cous, mescolare e lasciare riposare coperto a fuoco spento per alcuni minuti. Nel frattempo tagliare la zucchina a dadini, e versarla in una pentola con olio caldo, salare e fare saltare alcuni minuti aggiungendo del prezzemolo tritato. Tritare il resto degli aromi, il timo e il basilico. Insaporire il cous cous con il trito di erbe aromatiche e  la zucchina. Tagliare a dadini la feta. Disporre il cous cous in anelli di acciaio alti 5 cm  e premere bene delicatamente. Sistemare in superficie  i dadini di zucchina e di feta.

domenica 17 ottobre 2010

Crostata di pere a ventaglio con crema









Il dolce della domenica dal sapore morbido e  delicato che coccola ogni palato!

BUONA DOMENICA!


INGREDIENTI

(per la base)

200 gr di farina 00

100 gr di burro

100 gr di zucchero

Scorza grattugiata di limone

1 uovo

Un pizzico di sale

Teglia  antiaderente per crostata diametro 27-28 cm

(per la crema)

250 ml di latte

1 uovo

30 gr di amido di mais

75 gr di zucchero

30 gr di burro

1 cucchiaio di liquore all’arancia

Un pizzico di sale

2 pere conference

30 gr di zucchero di canna


PROCEDIMENTO

Setacciare la farina, spezzettare il burro e amalgamarlo rapidamente formando delle briciole. Aggiungere un pizzico di sale, versare lo zucchero, la scorza grattugiata del limone e per l’ultimo l’uovo. Formare un panetto, avvolgerlo nella pellicola e fare riposare in frigo per 30 minuti.

Sgusciare l’uovo, aggiungere lo zucchero e montare il composto con uno sbattitore. Aggiungere la farina gradualmente e un pizzico di sale, continuando a mescolare.
Nel frattempo sciogliere il burro e portare il latte quasi a bollore. Versare il burro tiepido, il latte e il liquore nel composto, mescolando sempre. Fare addensare la crema per 2-3 minuti a fuoco basso mescolando sempre e togliere dal fuoco.

Sbucciare le pere, tagliarle a metà, togliendo il torsolo. Incidere le mezze pere, senza dividerle, lasciandole attaccate e aprendole a ventaglio.

Stendere la base della frolla con un matterello, aiutandosi con un po’ di farina, sopra un foglio di carta forno. Ritagliare un disco di carta forno e metterlo sul fondo della teglia. Rivestire la teglia con la frolla.
Porre le pere sulla pasta, distanziandole e aprendole a ventaglio. Versare sulla superficie della frolla la crema tranne che sopra le pere. Finire distribuendo sulla superficie lo zucchero di canna.

Infornare la teglia in forno caldo statico a 180° per 40 -45 minuti. Lasciare intiepidire e cospargere la superficie con lo zucchero a velo.

mercoledì 13 ottobre 2010

Doppio cheese eggs

                                                                 




Per non cadere nella monotonia delle solite frittatine, ho realizzato  questo piatto che mette assieme sapori diversi e accontenta tutti. Un’idea pratica e golosa che incuriosisce soprattutto i più piccoli.


INGREDIENTI

2 uova

2 cucchiai di spinaci

1 cucchiaio di salsa di pomodoro

1 patata piccola

Prezzemolo

Basilico

Timo

60 gr di ricotta vaccina

Prosciutto cotto

Olio di oliva

Sale


PROCEDIMENTO

Tagliare il prosciutto a pezzettini,  unirlo alla ricotta e metterlo in frigo. Lessare gli spinaci e salarli. Affettare la patata, ottenenere una dadolata e cuocere in acqua bollente per alcuni minuti. Sbattere le due uova, aggiungere un pizzico di sale e dividere in 4 parti per ottenere le diverse frittatine. Riscaldare una padella antiaderente, versando dell’olio di oliva e preparare una frittatina con i vari aromi sminuzzati (prezzemolo, basilico, timo), un’altra con gli spinaci, quella rossa con la salsa di pomodoro, e l’ultima con la dadolata di patata. Sistemarle una sopra l’altra alternando la ricotta insaporita al prosciutto.




domenica 10 ottobre 2010

Crostata morbida di carne e zucchine








Ringrazio Fimère del blog  Aux delices des gourmets per i premi ricevuti: ne sono davvero onorata.
Oggi vi presento un piatto con ingredienti semplici, ma che con qualche accorgimento nella presentazione, vestirà a festa la vostra tavola!



INGREDIENTI PER 5 PERSONE:

500 gr di carne macinata di vitello

2 zucchine

Cipolla

Pane raffermo

Latte

Formaggio grattugiato

Timo

Foglie di menta

prezzemolo

Provola ragusana

Olio di oliva

Pangrattato

Sale


PROCEDIMENTO

Lavare le zucchine e affettarle a rondelle, lasciando qualche fetta tagliata nel senso della lunghezza per le decorazioni. Mettere le fette a rondelle a cuocere in una padella in olio di oliva co qualche fatta di cipolla e aggiungere ogni tanto un po’di acqua. Raggiunta la cottura, salare e frullare grossolanamente. Preparare la farcia di carne, versando questa crema di zucchine, il pane ammollato nel latte, il formaggio grattugiato, il prezzemolo, qualche foglia di menta sminuzzata, il timo e la provola a dadini e un pizzico di sale. Disporre l’impasto di carne in una teglia rivestita con carta forno, distribuendolo uniformamente. Completare con le fette di zucchine, creando un intreccio. Spolverare con pangrattato e formaggio grattugiato la superficie e irrorare con  un filo di olio di oliva. Lasciare cuocere in forno caldo statico a 250° per 20 minuti e sotto il grill per 5 minuti.



mercoledì 6 ottobre 2010

Fiori di pasta ripiena












E’ curioso come ognuno di noi interpreta la cucina in base alla propria personalità, il proprio gusto e il proprio background culturale. Per divertirsi e ottenere risultati soddisfacenti non occorre essere un grande chef, ma basta avere una buona padronanza delle basi e tantissima passione….

INGREDIENTI PER 3 PERSONE
200 gr di farina di semola
2 uova
100 gr  di code di gamberoni
100 gr di ricotta
2 peperoni
Cipolla
Aglio
Prezzemolo
Formaggio grattugiato
latte
Olio di oliva
Sale
tagliapasta a fiore (7-8 cm)

PROCEDIMENTO
Setacciare la farina, disporla a fontana e rompere all’interno 2 uova, miscelare bene,  formare un impasto, e fare riposare avvolto nella pellicola per 30 minuti. Ottenere con l’aiuto della macchina per pasta della sfoglie sottili.
Cuocere in forno i peperoni e privarli della pelle esterna, frullarli, salare e aggiungere qualche cucchiaio di latte.
Privare le code dei gamberoni del carapace( io ho utilizzato quelli surgelati), e ridurli a pezzettini. Riscaldare dell’olio di oliva in una padella e soffriggere qualche fetta di cipolla e l’aglio. Aggiungere i gamberoni , salare e cuocere per 2 minuti. Frullare il pesce insieme alla cipolla, eliminando l’aglio. Far freddare e aggiungere la ricotta e una manciata di formaggio grattugiato ( io ho messo il parmigiano).
Disporre sulle sfoglie di pasta all’uovo dei mucchiettini di farcia di pesce distanziati almeno 8 cm e ricoprire con un’altra sfoglia. Premere bene intorno alla farcia, in modo che l’aria presente esca fuori. Tagliare con lo stampino i fiori di pasta. Premere con l’indice e il pollice i bordi dei fiori, assicurandosi che siano ben chiusi. Tuffarli in acqua bollente salata e aspettare qualche minuto che vengano su. Mantecarli nella crema di peperoni aggiungendo un filo di olio, un po’ di acqua di cottura e formaggio grattugiato.

domenica 3 ottobre 2010

Mussakà per Elisa








Elisa, mia cugina,  è nata in Italia ma vive in Grecia. In questo periodo si trova a Catania per motivi di studio. Oggi è venuta a pranzo da noi e ho deciso di prepararle qualcosa a lei familiare: il moussakà. E’ uno dei piatti più conosciuti della cucina greca. Questo è l’autentico mussakà greco!
Καλή σας όρεξη!

INGREDIENTI PER 6 PERSONE
2 melanzane rotonde
600 gr di carne macinata mista ( vitello e maiale)
1 cipolla
1 spicchio di aglio
600 gr di patate
Prezzemolo
Salsa di pomodoro
Basilico
origano
Paprika
Formaggio grattugiato
Pangrattato
Olio di oliva
Sale
Mezzo bicchiere di vino rosso
(Per  la besciamella)
600 ml di brodo vegetale
60 gr di farina 00
60 gr di burro

PROCEDIMENTO
Affettare le melanzane e metterle ammollo in acqua salata per 20 minuti. Riscaldare una piastra e cuocere le melanzane girandole più volte fino a quando risultano ben dorate(questo metodo consente alle melanzane di non assorbire molto olio durante la frittura).Sbucciare le patate e affettarle con uno spessore di mezzo centimetro. Buttarle in acqua bollente per qualche minuto e poi passarle in olio caldo e salarle. Friggere le melanzane in olio caldo girandole velocemente.
Tritare una cipolla e lo spicchio di aglio. Lasciare cuocere qualche minuto in olio di oliva, e poi aggiungere la carne mescolando continuamente. Appena il macinato perde il suo colore rosato sfumare con il vino rosso, salare e aggiungere qualche cucchiaio di pomodoro, il basilico, il prezzemolo, l’origano, la paprika e una manciata di pangrattato.
Preparare la besciamella seguendo il procedimento classico, ma sostituendo il latte con il brodo vegetale. Io ho preferito usare  un brodo vegetale preparato in casa e ho insaporito la besciamella con del formaggio grattugiato.( cacio cavallo).
 Per l’assemblaggio degli ingredienti: imburrare una teglia, distribuire parte delle fette di melanzana, proseguire con la carne, poi con le patate fino ad esaurimento degli ingredienti. Distribuire sulla superficie tutta la besciamella e finire con del pangrattato. Qualche fiocco di burro qua e là, e infornare a 250° statico  per 25- 30 minuti. Lasciare riposare il mussakà per alcuni minuti.

venerdì 1 ottobre 2010

Crèpes con crema di zucchina







Quando le mangio,  mi  vengono in mente ricordi d’infanzia. Penso a mia cugina Sara che ci invitava a casa sua per cucinare questo piatto dal nome francese : le crepes. Riuscire a farle perfette è sempre una sfida! Ma alla fine tutto è sempre  un gioco!
In Francia sono un simbolo tradizionale di amicizia e sembra che si usava esprimere un desiderio quando si voltava la crépe nella padella.

INGREDIENTI PER 3 PERSONE
(per 8 crepes)
300 ml di latte
2 uova
120 gr di farina 00
Un pizzico di sale

(crema di zucchina)
Una zucchina verde
Prezzemolo
300 ml di besciamella
Olio di oliva
Cacio fresco

(Besciamella)
300 mi di latte
30 gr di farina 00
30 gr di burro

PROCEDIMENTO
Versare in una terrina la farina, il sale, e gradualmente il latte. Aggiungere le due uova e mescolare bene. Lasciare riposare l’impasto per almeno 30 minuti.
Nel frattempo lavare la zucchina, affettarla e metterla in padella con un po’ di olio di oliva ,prezzemolo tritato e lasciare cuocere fino a quando si ammorbidisce per circa 10 minuti. Frullare la zucchina cotta, ottenendo una crema.
Ungere una padella antiaderente ( con un fondo di  16 cm di diametro) con pochissimo burro, riscaldarla bene e versare un mestolo di impasto alla volta, creando le crepes.
Mescolare la crema di zucchine con metà della besciamella e farcire le crepes aggiungendo il formaggio a pezzetti. Chiuderle su se stesse e disporle in una teglia rettangolare ricoprendole con la restante besciamella. Mettere in forno caldo a 250° per 15 minuti.