mercoledì 29 settembre 2010

Scaloppine ai funghi






E’ tempo di funghi!  chi è appassionato sarà pronto ad avventurarsi in un verde bosco alla ricerca di gustosi e succulenti porcini! Io mi consolo con il profumo di queste scaloppine!

INGREDIENTI PER 4 PERSONE
500 gr di petti di pollo
250 gr funghi prataioli
20 gr di burro
Farina 00
Olio di oliva
Vino bianco
Prezzemolo
2 spicchi di aglio
Sale

PROCEDIMENTO
Lavare i petti di pollo, asciugarli con carta assorbente, coprirli con carta forno e appiattirli con il batticarne. Passarli nella farina 00 e metterli da parte. Nel frattempo tagliare gli spicchi di aglio a metà. Utilizzare una grande padella. Sciogliere una noce di burro insieme all’olio. Aggiungere le fette di aglio e il prezzemolo tritato, lasciare insaporire 1 minuto e versare subito i funghi affettati, salare, aggiungere un po’ di acqua e lasciare cuocere 10 minuti con il coperchio. Togliere i funghi dalla padella. Aggiungere olio di oliva e un’altra noce di burro nella stessa padella , rosolare i petti di pollo da entrambe le parti, salare e sfumare con il vino bianco. Versare subito i funghi sopra i petti di pollo, aggiungere un po’ di acqua o di latte e completare la cottura con il coperchio per altri 6 minuti.

domenica 26 settembre 2010

Sformatino primavera










Far mangiare le verdure ai bambini è un’impresa ardua. Un trucco che uso spesso è quello di mascherarle. Questo sformatino ha un sapore delicato e delizioso per piccoli ma anche per grandi!

INGREDIENTI  PER 4 PERSONE
3 uova
2 cucchiai di panna
1 zucchina piccola
1 carota
Mezza cipolla
Basilico
Olio di oliva
7 gr di burro
Sale
4 Pirottini in alluminio

PROCEDIMENTO
Lavare la carota e la zucchina. Sbucciare la carota e tagliarla a julienne insieme alla zucchina. Tritare la cipolla. Nel frattempo accendere il forno statico a 200°. Scaldare in una padella dell’olio di oliva e versare la carota, la zucchina e la cipolla, salare e lasciare cuocere a fuoco medio 10 minuti. A fine cottura  sminuzzare  delle foglie di basilico sulle verdurine.  Rompere le uova in una ciotola e sbatterle con i 2 cucchiai di panna, aggiungendo un pizzico di sale. Imburrare 4 stampini e sistemare le verdurine  nel fondo e  nelle pareti, aggiungere il composto di panna e uova,  alternandolo con le verdurine, fino a quando si riempiono.  Versare dell’acqua in una teglia  e sistemare gli stampini dentro. La cottura deve avvenire in forno a bagnomaria. L’acqua deve coprire per metà l’altezza degli stampini. Lasciare cuocere 25 minuti e poi sformarli, guarnendoli a piacere.

venerdì 24 settembre 2010

Spiedini di gamberoni con fantasia di verdure





Cromoterapia a tavola, ovvero preparare piatti colorati può avere effetti positivi sull’umore. In questo periodo ne ho proprio bisogno. I  miei spiedini sono un suggerimento per rendere il vostro pasto più piacevole..

INGREDIENTI PER 2 PERSONE
18 code di gamberoni
Mezza zucchina
3 pomodorini
Pangrattato
Cacio cavallo grattugiato
1 cucchiaio di salsa di pomodoro
Prezzemolo
Olio di oliva
sale
Spiedi in bambù

PROCEDIMENTO
Sgusciare i gamberoni e utilizzare le code, eliminando il filo intestinale. Lavare bene la zucchina e i pomodorini,  tagliandoli in più parti.  Preparare gli spiedini, infilando in ognuno alternati le zucchine , i gamberoni e i pomodorini. Per l’impanatura, fare saltare in padella il pangrattato.  Mescolare continuamente, e non appena comincia a cambiare colore, spegnere il fuoco e versarlo in una terrina ovale. Lasciare raffreddare e aggiungere un cucchiaio di formaggio grattugiato, un cucchiaio di salsa di pomodoro, un pizzico di sale e una manciatina di prezzemolo. Rendere questo mix omogeneo passandolo fra le mani. Versare dell’olio di oliva in un’altra terrina e ungere gli spiedini di pesce, girandoli più volte. Passarli delicatamente nel mix di pangrattato  e disporli in una teglia rettangolare. Irrorare con olio di oliva e mettere in forno caldo statico a 200° per 15-20 minuti girandoli almeno una volta. Servire caldi.

mercoledì 22 settembre 2010

Involtini di pesce spada






Un piatto dal sapore semplice e  tipico della nostra tradizione siciliana : involtini di pesce spada. Ne esistono diverse varianti, io li preparo così…

INGREDIENTI PER 4 PERSONE
16 fettine sottili di pesce spada
Pane per tramezzini
40 gr di uva sultanina
40 gr di pinoli
Formaggio grattugiato
Prezzemolo
Succo di limone
Olio di oliva
Pangrattato
Sale
Alloro
2 limoni

PROCEDIMENTO
Se non riuscite a trovare in pescheria delle fette molto sottili di pesce spada, assottigliatelo con il batticarne, coprendolo con carta forno.  Eliminare i bordi dal pane per tramezzini e sminuzzarlo con le mani in una ciotola. Nel frattempo mettere in acqua calda l’uva sultanina, non appena si ammorbidisce, aggiungerla nella ciotola con il pane insieme ai pinoli, al  formaggio grattugiato( io ho usato del cacio cavallo),  e al prezzemolo tritato. Rendere morbido il composto con l’olio di oliva necessario. Salare e versare un po’ di succo di limone. Arrotolare le fette ad involtino. Passarle prima nell’olio di oliva e poi in un mix di pangrattato e prezzemolo. Trasferire gli involtini su fette di limone  e foglie di alloro. Irrorare con un’emulsione di olio e succo di limone e cuocere in forno caldo statico per  15 minuti a 200°.
P.S.    Il limone può essere sostituito dalle arance.

sabato 18 settembre 2010

Rollata di tacchino con ripieno





L’arrosto è sicuramente il piatto simbolo del pranzo domenicale. Oggi vi presento un secondo piatto specialissimo, che proviene dal ricettario di famiglia, che come vi ho detto è custodito dalla zia Nunziatina.
E’ preparato nella sua forma più classica, ma farcito internamente con un ripieno molto appetitoso.

INGREDIENTI PER  8-9 PERSONE
800 gr di petto di tacchino in un’unica fetta
250 gr di prosciutto
7 cubetti di spinaci congelati
5 uova sode
1 cipolla
3 spicchi di aglio
Miscela di aromi
Vino bianco
Olio di oliva
Sale
Spago da cucina

PROCEDIMENTO
Aprire il petto di tacchino, coprirlo con carta forno e batterlo delicatamente fino a renderlo omogeneo. Nel frattempo lessare gli spinaci in acqua bollente salata. Tritare mezza cipolla e soffriggerla in olio di oliva. Unire gli spinaci insaporendoli per 5 minuti. Preparare 5 uova sode ed eliminare le calotte. Posizionare il petto di tacchino su un foglio di carta forno , salarlo e  seguendo questo ordine, distribuire gli spinaci, le fette di prosciutto, e le uova sode. Arrotolare,  premendo bene sul ripieno, con l’aiuto della carta forno. Chiudere il rotolo con lo spago da cucina. Trasferire la rollata in una teglia rettangolare e versare dentro mezza cipolla a fette, gli spicchi di aglio, 2 bicchieri di vino bianco, gli aromi a piacere, rosmarino, origano, prezzemolo. Irrorare la superficie del tacchino con abbondante olio di oliva e  aromi, sistemare un foglio di alluminio bucherellato sulla teglia e mettere in forno caldo a 270° per  50 minuti circa. A metà cottura eliminare il foglio di alluminio, e aggiungere acqua, bagnando di tanto in tanto la rollata con il fondo di cottura. Lasciare riposare prima di tagliarlo a fette. Verificare la sapidità del brodo di cottura e filtrarlo con un colino,  distribuendolo sulle fette di tacchino.

giovedì 16 settembre 2010

Crostata al giardino di frutta






La frutta rappresenta per me il sigillo del pasto. Non solo, adoro mangiarla nella crostata, tuffata in una morbida crema unita al croccante della frolla, due consistenze diverse ma che si fondono benissimo. Bella da vedere e buona da mangiare, chi riesce a resistere?


INGREDIENTI
Per la pasta frolla
250 gr di farina 00
125 gr di burro
125 di zucchero
1 uovo
1 pizzico di sale
Scorza grattugiata di limone
1 bustina di vanillina

PER LA FARCITURA
Crema pasticcera  ( 300 gr circa)
Gelatina  per torte
Uva bianca e nera
2  kiwi
1 banana
2 pesche
Fichi
Gelsi neri

PROCEDIMENTO
Ridurre a pezzetti il burro sulla farina, e impastare velocemente fino  a incorporarlo omogeneamente. Aggiungere lo zucchero, la vanillina ,un pizzico di sale e un po’ di scorza grattugiata di limone, mescolando bene il tutto. Disporre a fontana l’impasto, rompere l’uovo dentro,  sbatterlo con una forchetta , prima di unirlo al resto . Lavorare velocemente,  avvolgere la pasta ottenuta nella pellicola, e fare riposare in frigo per  30 minuti.
Tirare la pasta su un foglio di carta forno ritagliato a forma di disco e riporla  con la carta in  una tortiera per crostata del diametro di circa 32 cm. Bucherellare il fondo con una forchetta, per non far gonfiare la frolla. Mettere in forno caldo a 180° per 20-25 minuti, la pasta dovrà risultare cotta ma non troppo asciutta. Sfornare e fare raffreddare.
Per la farcitura ho utilizzato per comodità la crema pasticcera pronta. Ho distribuito la crema fredda sulla frolla e la frutta a fette. La gelatina  permette di mantenere brillante il colore della frutta. Lasciare riposare in frigo almeno  1 ora.


domenica 12 settembre 2010

Ruota di zucchine con morbido ripieno










C’era una volta un rospo che si trasformò in un principe, così si concludeva una favola che racconto spesso a mia figlia. E così un impasto informe di carne macinata , il cui destino era di finire in polpette, fu baciato da 3 zucchine e trasformato in una ruota dal ripieno delizioso.! Basta chiacchiere ecco la ricetta!!!




INGREDIENTI PER 6 PERSONE

500 gr di carne di vitello macinata

3 zucchine grandi

Mezza cipolla

Pangrattato

50 gr di mortadella

50 ml di latte

50 gr di cacio cavallo grattugiato

50 gr di cacetto fresco

Basilico

Prezzemolo

Olio di oliva

Sale



PROCEDIMENTO

Lavare le zucchine, eliminare le estremità e tagliarne una a fiammifero. Scaldare una padella con olio di oliva e versare la cipolla tritata con la zucchina tagliata. Insaporire 3 minuti, salare e aggiungere un po’ di acqua, lasciare cuocere con il coperchio per 10 minuti, fino a quando le zucchine e le cipolle si ammorbidiscono. Nel frattempo tagliare a fette sottili le zucchine nel senso della loro lunghezza. Soffriggerle poco da entrambi i lati e salarle. Utilizzare uno stampo a corona del diametro di 24 cm, foderarlo con le zucchine cotte, sovrapponendole leggermente. Formare un impasto unendo alla carne macinata il formaggio grattugiato, il formaggio a dadini, la mortadella spezzettata, il pangrattato, il latte, le zucchine cotte con la cipolla, il prezzemolo tritato, le foglie di basilico, e un pizzico di sale. Sistemare questa farcia all’interno dello stampo premendo delicatamente sulle zucchine. Assicurarsi che l’impasto sia distribuito uniformemente, spolverare con pangrattato e un filo di olio e mettere in forno caldo statico per 20 minuti a 220°. A cottura ultimata lasciarlo raffreddare 10 minuti prima di girarlo sul piatto.

venerdì 10 settembre 2010

Gnocchi di patate con crema di spinaci









Mi diverte tantissimo trasformare la mia cucina in un laboratorio, così oggi ho tirato fuori dal cassetto dei miei “attrezzi “ l’assetto rigagnocchi. Il risultato è stato soddisfacente , veramente carini questi gnocchi, vi dò i particolari nelle foto sopra.




INGREDIENTI PER 4 PERSONE



500 gr di patate farinose

Farina di semola

2 cubetti di spinaci congelati

Mezza cipolla piccola

50 ml di latte

3 sottilette

Una noce di burro

Formaggio grattugiato

Olio di oliva

Sale



PROCEDIMENTO



Lessare le patate, scolarle e passarle allo schiacciapatate ancora calde. Disporre sulla purea ottenuta la farina. Regolarsi con la quantità di farina, fino a quando la pasta ottenuta diventa liscia e non si attacca alle mani. Ricavare dalla pasta tanti rotolini e tagliarli a pezzetti. Rigare gli gnocchi sull’ assetta rigagnocchi o sui rebbi di una forchetta, premendo con il pollice e poi lasciando lo gnocco rotolare su se stesso. Nel frattempo lessare in pochissima acqua bollente salata gli spinaci. Tritare la cipolla e cuocerla per 10 minuti in olio di oliva. Versare un po’ di acqua durante la cottura della cipolla. Aggiungere gli spinaci nella cipolla, insaporendoli senza l’acqua di cottura. Frullare gli spinaci e la cipolla, ottenendo una crema densa. Per rendere la crema più fluida , ho aggiunto del latte, del formaggio ( avevo a casa le sottilette) e una noce di burro. Tenere a caldo questa crema,  e tuffare in acqua bollente salata gli gnocchi. Quando vengono in superficie sono pronti. Scolarli  con una schiumarola, e passarli nella padella con la crema di spinaci, girarli delicatamente e servirli caldi con formaggio grattugiato a piacere.

mercoledì 8 settembre 2010

Il piatto del buon umore





Il piatto del buon umore , o semplicemente paella, è sicuramente uno dei piatti che amo preparare. L’ unione di tutti gli ingredienti cotti separatamente con pazienza e l’effetto cromatico che si ottiene, creano a tavola una sensazione di benessere e felicità. La presenza dello zafferano, dà a questo piatto un profumo unico. Ricordo che la sua polvere è importante per l’organismo perché contrasta l’invecchiamento, stimola il metabolismo,  favorendo anche le funzioni digestive.



INGREDIENTI PER 6 PERSONE

300 gr di riso fino

400 gr di surgelati misto mare

200 gr si petto di pollo

1 cipolla

1 spicchio di aglio

Mezzo peperone rosso e mezzo verde

200 gr di piselli surgelati

1 zucchina

2 bustine di zafferano

Brodo vegetale

Olio di oliva

Prezzemolo

Sale

Vino bianco



PROCEDIMENTO



Tagliare a pezzetti grossolani il petto di pollo, rosolarlo insieme a metà cipolla in un tegame, salarlo e tenerlo da parte. Nel frattempo lessare i piselli e scolarli. Tagliare a losanghe il peperone e soffriggerle nell’olio di oliva. Affettare la zucchina e friggerla nell’olio di oliva. Preparare un trito di prezzemolo,  aglio e cipolla, rosolarlo in olio di oliva e versare il misto surgelato di pesce, sfumare con il vino bianco e cuocere 10 minuti, avendo cura di coprire. Utilizzare una capiente teglia per la paella. Versare la cipolla affettata, abbondante olio di oliva e il riso,  farlo rosolare e quando comincerà a scrocchiolare,  versare gradualmente il brodo vegetale. A metà cottura sciogliere il contenuto delle 2 bustine di zafferano in un bicchiere di brodo e unirlo al riso. Mescolare sempre con cura e aggiungere il pollo, il pesce, il peperone, in ultimo i piselli e le zucchine. Aggiungere il brodo fino a che il riso risulta cotto. Completare il piatto con abbondante prezzemolo tritato.

sabato 4 settembre 2010

Penne saporite ai funghi




Le piogge di questi ultimi giorni hanno allontanato sempre di più l’atmosfera vacanziera che ci ha accompagnati nel periodo estivo, così oggi ho voluto utilizzare un ingrediente che uso spesso nella mia cucina durante la stagione invernale: i funghi.




INGREDIENTI PER 4 PERSONE :

300 gr di penne

2 grossi funghi champignon

25 gr di funghi porcini secchi

100 gr di pancetta

Mezza cipolla

Uno spicchio d’ aglio

200 ml di panna da cucina

Olio di oliva

Prezzemolo

Un bicchierino di vino bianco

40 gr di parmigiano grattugiato

sale



PROCEDIMENTO

Mettere i funghi secchi a mollo in acqua calda per 30 minuti, e poi scolarli, filtrando il loro liquido e tenendolo da parte. Nel frattempo affettare la cipolla e tagliare sia i funghi secchi ammorbiditi che i funghi champignon. Soffriggere in olio di oliva la cipolla, l’aglio e una manciatina di prezzemolo, versare i funghi mescolando sempre e sfumare con il vino bianco. Aggiungere il liquido filtrato dei funghi, salare e coprire , lasciando cuocere per 15 minuti. Saltare in una padella la pancetta tagliata a striscioline. Lessare la pasta la dente e versarla nei funghi, aggiungendo la pancetta , la panna e il prezzemolo tritato. Completare i piatti con il parmigiano grattugiato.

giovedì 2 settembre 2010

Antipasto sfizioso




 










Oggi vi propongo un antipasto rapido e gustoso: caponata di melanzane e involtini di peperoni al tonno,due ricette super “collaudate” che lasceranno senza parole i vostri ospiti.




INGREDIENTI PER 6 PERSONE :

(CAPONATA)

2 melanzane rotonde

Un gambo di sedano

1 cipolla

6 olive verdi

30 gr di capperi

30 gr di uva sultanina

20 gr di pinoli

Mezzo bicchiere di aceto

Un cucchiaino di zucchero

Un cucchiaio di concentrato di pomodoro

Prezzemolo

Olio di oliva

Sale



(involtini di peperone)

4 peperoni verdi e rossi

3 scatolette di tonno da 80 gr

1 filetto d’acciuga

20 gr di capperi

Una manciatina di prezzemolo

Un cucchiaio di maionese



PROCEDIMENTO

Le melanzane rotonde sono una varietà che risulta dolce al sapore, affettarle dello spessore di 2 cm e metterle comunque in acqua e sale per 10 minuti. Sgocciolarle, piastrarle e friggerle in olio caldo. Soffriggere in olio di oliva per 5 minuti la cipolla tritata insieme al sedano tagliato a pezzetti, versare i capperi, i pinoli, l’ uva sultanina, e le olive sminuzzate. Mescolare e sfumare con l’ aceto in cui avremo prima sciolto lo zucchero. Sciogliere un cucchiaio di concentrato di pomodoro in un bicchiere di acqua e versare nel tegame, mescolando sempre. Lasciare cuocere per 5 minuti e aggiungere le melanzane fritte tagliate a cubetti e lasciando cuocere per altri 15 minuti. Completare con un' abbondante manciata di prezzemolo tritato.



Lavare i peperoni, e metterli sulla placca foderata in forno caldo a 180 ° per 30 minuti. Eliminare la buccia , il torsolo, i semi e tagliare i peperoni in falde regolari. Frullare il tonno sott’ olio con 1 filetto di acciuga, i capperi e il prezzemolo tritato. Distribuire il composto ottenuto sulla superficie di tutta la falda del peperone e chiudere a involtino. Sistemarli nel piatto e versare un po’ di ripieno che avremo tenuto da parte diluito con la maionese.

mercoledì 1 settembre 2010

Millefoglie di patate





 





Cresce al buio sottoterra , questo umile prodotto della terra, ma ci permette di realizzare piatti che illuminano la nostra tavola: è la patata, grande protagonista dei nostri fornelli.

Oggi ho deciso di prepararla tagliandola sottilmente e ottenendo così un effetto “ millefoglie .”



INGREDIENTI PER 4-5 PERSONE

1 Kilo di patate a pasta gialla

350 ml di latte

100 gr di asiago

100 gr di emmenthal

100 gr di prosciutto cotto (speck o quello che gradite )

Formaggio grattugiato

Pangrattato alle erbe aromatiche

50 gr di burro

Sale

Origano

Rosmarino

Noce moscata



PROCEDIMENTO

Lavare le patate, e sbollentarle per 5 minuti. Sbucciare le patate e tagliarle finemente dello spessore di una chips. Foderare una teglia con carta forno e sistemare il primo strato di patate sovrapponendole leggermente. Nel frattempo tagliare i formaggi a cubetti e distribuirli sulle patate con il formaggio grattugiato e i fiocchetti di burro. Continuare per tutte le patate rimanenti sminuzzando il prosciutto fra un strato e l’altro e versando il latte sulle patate. Sull’ ultimo strato non mettere i formaggi altrimenti rischiano di bruciarsi, ma spolverare con un mix di pangrattato aromatico, formaggio grattugiato, origano, rosmarino e noce moscata. Distribuire dei fiocchetti di burro , coprire con un foglio di alluminio bucherellato e mettere in forno per 1 ora a 200°. Togliere l’alluminio e lasciare dorare sotto il grill per 5 minuti. Lasciare rassodare e servire .